Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Usa le opzioni di Opt-out del tuo browser se vuoi disabilitare i cookie.

Articoli

01. L'uomo che non doveva nascere

 Evi Crotti, Alberto Magni

GAM Editrice 2014

 

La letteratura concernente Adolf Hitler (1889-1945) e la sua salute è vasta: attingendo a database scientifici autorevoli, si può facilmente arguire  come molti indagatori (soprattutto di estrazione medica) siano stati attratti dall’ambito della neuropatologia, declinata nelle principali estrinsecazioni organiche (sono state indagate soprattutto la sifilide ed il Parkinsonismo, ma anche eventuali anomalie anatomiche cerebrali) e da quello dei disturbi cognitivi.
Tralasciando l’ambito dell’odontologia (compresa quella forense, con tutti i problemi correlati all’identificazione del cadavere del dittatore) ed altri meno indagati (di tipo internistico, per esempio), gli aspetti comportamentali appaiono certamente assai interessanti, e da sottoporre a valutazione.
Che si tratti di folie à deux, di tratti analizzabili alla luce della psicologia del profondo, ovvero di altri tratti patologici, essi potrebbero essere stati influenzati anche dalla politerapia (un cocktail denominato Vitamultin) somministratagli dal suo medico personale, Theodor Gilbert Morell (1886-1948), il quale lo seguì per un lungo lasso di tempo, dal 1936 al 21 aprile 1945.
I diari di Morell, con le annotazioni terapeutiche relative al Paziente A (con questa sigla era indicato Hitler), furono pubblicati dal discusso storico David Irving nel 1981.
Esiste quindi uno stato di variabilità di condizioni, che rendono sempre utile, se non necessario ogni apporto che integri le conoscenze specifiche con un criterio possibilmente unicistico. L’analisi della scrittura, della firma e del disegno, sempre possibile anche a grande distanza temporale dagli eventi, ci propone indicazioni che vanno  proprio in questo senso.
Evi Crotti e Alberto Magni con la loro solida competenza ed esperienza medica, psicologica, psicanalitica e grafologica, grazie all’analisi delle molte firme hitleriane apposte in diverse condizioni temporali, spaziali, politiche, sociali propongono un valido studio di personalità, come solo l’analisi della scrittura può consentire.
Inoltre, l’applicazione dell’identico metodo di analisi alla produzione scrittoria della cerchia di gerarchi che più strettamente collaborò con Hitler, consente di meglio comprendere non solo le dinamiche relazionali all’interno  del  gruppo,  ma  di  meglio  mettere  a  fuoco  le  caratteristiche  della personalità hitleriana.
L’analisi dei casi “illustri” (soprattutto di quelli negativi) non si risolve nella mera aneddotica, ma ci invita a riflettere sull’applicazione quotidiana di quelle possibilità di riconoscimento preventivo e di intervento le quali, se tempestivamente promosse, possono rivelarsi risolutive di problemi, anche a grande distanza di tempo.
In buona sostanza, anche in questa occasione pertinente all’ambito storico, si conferma la validità dell’analisi psicologica della scrittura, ora che anche la legge n. 4 del 14.01.2013 ha sancito il relativo riconoscimento professionale.

Il Giornale.it

Scripta Manent - Rubrica a cura di Evi Crotti sul Giornale.it

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI

 

CORSO ONLINE AVANZATO: Interpretazione del Disegno Infantile – Il disegno della famiglia".

Test per conoscere le emozioni e i sentimenti del bambino relativamente al suo inserimento all’interno del gruppo familiare.

  SUPER OFFERTA - LA PIÙ ECONOMICA DEL WEB! *

10€  anziché 150€

CLICCA QUI E SCOPRI TUTTI I DETTAGLI

Corso Triennale di Grafologia

fondata nel 1975 ad indirizzo morettiano col patrociniO dell'Istituto Grafologico Internazionale G.Moretti di Urbino

  APERTE LE ISCRIZIONI PER L'ANNO SCOLASTICO 2019 / 2020

CLICCA QUI PER TUTTI I DETTAGLI

LEGGI IL DEPLIANT INFORMATIVO