• 02-45480047
  • info@www.evicrotti.com
  • Viale Marche, 35 - 20125 Milano

I RE MAGI

Profili di Personalità

DONALD TRUMP

La scrittura, tracciata in parte in stampato maiuscolo e in parte in stampatello minuscolo (script), rivela senso estetico, originalità di pensiero e d’azione, ma anche mascheramento, astuzia e capacità di giostrare le cose a proprio favore.
La forte pressione sul foglio è indice di una notevole energia vitale che gli conferisce grinta e determinazione, ma anche aggressività che emerge qualora non trovi riscontri.
La firma, con quegli allunghi così pronunciati a mo’ di “guglie” che s’innalzano con veemenza, mette in risalto un Io sociale che ama la sfida; un temperamento sanguigno e collerico che lo porta ad essere sempre attivo e, come una pentola sempre in ebollizione, è alla continua ricerca di soluzioni, magari non del tutto soppesate.
La contorsione tra loro degli assi letterali lo fa essere tenace, evidenziando il contrasto che sembra spingerlo a trovare soluzioni spesso ardite (vedi lettere che ricordano delle cuspidi). Secondo Padre Girolamo Moretti, chi ha la scrittura contorta è atto al governo; “un governo forte che allontana gli adulatori e tende a premere duramente la mano sopra i colpevoli”.
Ci sono, inoltre, nella firma alcuni indicatori grafici che ricordano le firme di personaggi che, dopo aver creato un “impero” l’hanno visto sbriciolarsi per la troppa tracotanza o l’onnipotenza.

VLADIMIR PUTIN

Dall’analisi della firma di Putin emerge un personaggio non facile da interpretare. La cultura senza dubbio influisce sulla scrittura e quindi sulle dinamiche psicologiche, ma la grafia dà segnali che permettono di delineare alcuni elementi della personalità pur temendo conto della cultura. Il tratto marcato, le lettere tutte collegate tra loro, la grafia che pende fortemente verso destra sono tutti segnali di un carattere camaleontico, ossia facile agli adattamenti a secondo delle necessità e opportunità. Infatti, egli sa captare gli intenti altrui con sagacia agendo di conseguenza. Possiede una notevole memoria, di tipo immediato che gli permette di condurre a proprio modo e con abilità situazione e persone.
Appare anche dotato di un’intelligenza di tipo assimilativo che senza dubbio contribuisce all’abilità nel fare proprio il pensiero altrui, purché ciò serva alla sua causa e alla sua immagine, sostenuta anche da un notevole senso estetico.
La buona energia vitale gli permette di godere di buona salute psicofisica e la firma, così sciolta, avviluppata e distesa, mette in risalto un personaggio dotato di notevole carisma politico.

EMMANUEL MACRON

Persona nervosa e vivace, sta forse vivendo il suo momento migliore e ce la mette tutta per essere “figlio prediletto” della sua Nazione, un figlio attento a promettere e a dare sempre il meglio di sé. È questo il suo credo che vuole estendere a tutti e non solo ai suoi “fans”.
La dolcezza che appare sul suo volto non deve fuorviarci perché il Presidente Emmanuel Macron cercherà in tutti i modi di difendere con tenacia e savoir faire la propria posizione.
È persona sensibile e abile manipolatore, convinto com’è delle proprie convinzioni; sempre però in modo misurato, tanto che tale controllo potrebbe persino creargli dei problemi a livello emotivo. Egli dovrebbe perdere un po’ di quella giovanile e premurosa freschezza nel dimostrare le proprie doti, poiché tende invece a conquistare tutto con grinta e determinazione (vedi lettere angolose e firma sottolineata) col rischio di non tener conto del lento ma progressivo esaurirsi delle energie psicofisiche.
Le sue doti analitiche, che lo portano a osservare meticolosamente ogni cosa, favoriscono un modo di operare ordinato e metodico.
Il Presidente francese è persona che, pur con “passi felpati” e colpi di fortuna, sa arrivare al traguardo in modo graduale e silenzioso.

dr.ssa Evi Crotti
psicopedagogista e scrittrice, esperta di grafologia

Potrebbe interessarti anche:

Scripta Manent

Rubrica a cura di Evi Crotti su ilgiornale.it